Iscritto nell
 
 

 

 Iscritto nell'Albo Unico degli Intermediari Finanziari Vigilati Art.106 del nuovo Testo Unico Bancario

 


Home Page


Info Società


Dove siamo/Contatti


Trasparenza/Privacy


Modulistica GA.FI.


Web Intranet

 
   
 

Archivio News

 
 
 


gen
2019

ROTTAMAZIONE RUOLI
L’istanza di rottamazione blocca i pignoramenti presso terzi


gen
2019

AGEVOLAZIONI
Riaprono i termini della Nuova Sabatini


gen
2019

AGEVOLAZIONI
Mini ires



dic
2018

ADEMPIMENTI
Modello Redditi errato o non presentato: come rimediare


nov
2018

AGEVOLAZIONI
Iper ammortamento confermato anche per il biennio 2019-2020


ott
2018

CONCORDATO PREVENTIVO
Ammissibile la falcidia dell’Iva nel concordato preventivo


set
2018

REDDITO D’IMPRESA
Regole fiscali per gli omaggi ai dipendenti


ago
2018

AGEVOLAZIONI
Iper ammortamento: revoca solo per i beni materiali


lug
2018

RAPPORTI DI LAVORO
Dal primo luglio stop alla retribuzione in contanti


lug
2018

AGEVOLAZIONI
La detrazione delle spese per i beni soggetti a regime vincolistico


giu
2018

AGEVOLAZIONI
Vending machine iper ammortizzabili


giu
2018

DICHIARAZIONI
Criptovalute: le Entrate chiariscono gli obblighi dichiarativi


mag
2018

AGEVOLAZIONI
Nuovo bando Ismea per i giovani


mag
2018

PRIVACY
Entrata in vigore del nuovo codice Privacy


apr
2018

AGEVOLAZIONI
Super ammortamento per l’autocarro fiscale


apr
2018

AGEVOLAZIONI
Prorogata anche nel 2018 la possibilità di rivalutare terreni e quote


mar
2018

FISCALITA’ INTERNAZIONALE
Rettifiche da Transfer price: la procedura per ottenere il rimborso


mar
2018

IVA
Le novità Iva introdotte dalla Legge europea 2017


feb
2018

AGEVOLAZIONI
Le nuove regole della riqualificazione energetica


feb
2018

ADEMPIMENTI DICHIARATIVI
La dichiarazione integrativa a favore è senza sanzioni


gen
2018

ISTITUTI DEFLATTIVI
Definizione agevolata bis


gen
2018

REDDITI ATTIVITA’ ESTERE
Attività finanziarie all’estero: nuovi avvisi di “anomalia”



dic
2017

AGEVOLAZIONI
Tax credit pubblicità: primi chiarimenti


dic
2017

AGEVOLAZIONI
Proroga per il 2018 del super ammortamento e iper ammortamento


nov
2017

AGEVOLAZIONI
Smart&Start: incentivi per le start-up innovative


nov
2017

AGEVOLAZIONI
Voucher digitalizzazione PMI: le FAQ del MiSE


ott
2017

AGEVOLAZIONI
Nuovo bonus investimenti pubblicitari


ott
2017

IMMOBILI
I fabbricati collabenti sono esenti da IMU e TASI


sett
2017

IVA
Prenotazione on line di alloggi tra intermediazione e servizio immobiliare


sett
2017

AGEVOLAZIONI
Resto al Sud: novità apportate al decretoi


ago
2017

AGEVOLAZIONI
FAQ in materia di super ed iper ammortamenti


ago
2017

VOLUNTARY DISCLOSURE BIS
Illustrate le novità introdotte dal D.L. 50/2017


ago
2017

AGEVOLAZIONI
Procedura semplificata per la modifica di atto costitutivo e statuto


lug
2017

MANOVRA CORRETTIVA


giu
2017

ACCERTAMENTO
Comunicazioni anomalie reddituali


giu
2017

AGEVOLAZIONI
Nuove imprese a tasso zero


mag
2017

MANOVRA CORRETTIVA


apr
2017

AGEVOLAZIONI
Bonus videosorveglianza: agevolabile il 100% dell’importo richiesto


apr
2017

AGEVOLAZIONI
Super ed iper ammortamento 


mar
2017

ROTTAMAZIONE CARTELLE
I chiarimenti dell’Agenzia sulla rottamazione delle cartelle


mar
2017

FLAT TAX
Pronte le regole per chi trasferisce la residenza in Italia


mar
2017

PATENT BOX
I chiarimenti del Fisco sull’utilizzo indiretto di software


feb
2017

PREVIDENZA
Contributi INPS 2017 per artigiani e commercianti


feb
2017

AGEVOLAZIONI
Credito di imposta per la ristrutturazione dell’agriturismo


gen
2017

LAVORO E PREVIDENZA
Primo adempimento inail entro il 16/02


gen
2017

OPERAZIONI STRAORDINARIE
Trasformazione in società semplice agevolata fino al 30 settembre 2017


gen
2017

RISCOSSIONE
Estesa la rottamazione dei tributi locali anche agli Enti che riscuotono attraverso l’ingiunzione di pagamento


 
ROTTAMAZIONE RUOLI
L’istanza di rottamazione blocca i pignoramenti presso terzi

Nell’ambito della c.d. rottamazione, la presentazione dell’istanza di definizione agevolata comporta la sospensione anche delle procedure di pignoramento presso terzi in corso.

Sono queste le conclusioni raggiunte dall’Agenzia delle Entrate nel corso di Telefisco 2019, sulla base del dettato normativo di riferimento.

Come è noto, il D.L. 119/2018 ha reintrodotto la possibilità per i contribuenti di definire i carichi iscritti a ruolo, affidati agli agenti della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2017, che possono essere estinti con il pagamento della sorte capitale e degli interessi iscritti a ruolo (nonché dell’aggio, dei diritti di notifica della cartella di pagamento e delle spese esecutive eventualmente maturate), con il beneficio dell’esclusione delle sanzioni incluse negli stessi carichi, degli interessi di mora e delle cd. “sanzioni civili”, accessorie ai crediti di natura previdenziale.

Possono essere definiti anche i debiti relativi ai carichi già oggetto di precedenti forme di definizione (c.d. “rottamazione” e “rottamazione bis”).

Il debitore dovrà presentare formale dichiarazione all’agente della riscossione, utilizzando l’apposita modulistica resa disponibile su internet, indicando il numero di rate e l’eventuale pendenza di giudizi aventi ad oggetto i carichi che si vogliono definire e dovrà assumere l’impegno a rinunciare agli stessi giudizi.

L’agente della riscossione comunicherà ai debitori che hanno aderito alla definizione l’ammontare complessivo delle somme dovute ai fini della definizione, nonché, in caso di scelta del pagamento dilazionato, il giorno e il mese di scadenza di ciascuna rata.

È consentito il pagamento delle somme dovute in due modalità diverse: in unica soluzione entro il 31 luglio 2019; nel numero massimo di 18 rate consecutive.

In caso di pagamento rateale, gli interessi da corrispondere sono dovuti a decorrere dall’agosto 2019 nella misura del 2% annuo. Inoltre, non è prevista l’applicazione della disciplina generale della rateazione dei debiti tributari, prevista dall’articolo 19 D.P.R. 602/1973.

In caso di mancato ovvero di insufficiente o tardivo versamento dell’unica rata ovvero di una di quelle in cui è stato dilazionato il pagamento delle somme, la definizione non produrrà alcun effetto e riprenderanno a decorrere i termini di prescrizione e decadenza per il recupero dei carichi oggetto di dichiarazione (il pagamento, tuttavia, non può essere più rateizzato).

Relativamente ai carichi definibili è prevista la sospensione dei termini di prescrizione e decadenza, e la sospensione, fino alla scadenza della prima o unica rata delle somme dovute a titolo di definizione, degli obblighi di pagamento derivanti da precedenti dilazioni in essere alla data di presentazione.

Inoltre, non possono essere iscritti nuovi fermi amministrativi e ipoteche, fatti salvi quelli già iscritti alla data di presentazione.

Per effetto della produzione dell’istanza il debitore non è considerato inadempiente ai fini della procedura di erogazione dei rimborsi d’imposta e ai fini della verifica della morosità da ruolo.

A seguito della presentazione della dichiarazione di adesione alla c.d. “rottamazione”, per i carichi definibili che ne sono oggetto, non possono essere avviate nuove procedure esecutive né possono essere proseguite le procedure esecutive precedentemente avviate. E pertanto, affermano le Entrate, “per effetto della presentazione della dichiarazione di adesione, anche le procedure di pignoramento presso terzi non possono proseguire”.

La risposta fornita al quesito appare di rilievo, poiché nella stessa domanda posta si poneva in evidenza la differenza rispetto alla precedente rottamazione – articolo 6, comma 5, D.L. 193/2016 – dove era invece stabilito che la presentazione dell’istanza di definizione non produceva effetti, tra l’altro, nei casi in cui era stato già emesso provvedimento di assegnazione dei crediti pignorati, e quindi i pignoramenti presso terzi in corso proseguivano anche dopo la trasmissione della domanda di sanatoria.
 
 
 
GA.FI. Scpa   GA.FI. Scpa   Vicino a TE   Trasparenza/Privacy   Social

Info Società

Governance

Operatività

Dove Siamo/Contatti

Convenzioni Bancarie

 

News

Scadenze

Area Download

Archivio Eventi

Link Utili

 

Rassegna Stampa

Bandi e Agevolazioni Pubb.

Modulistica GA.FI.

 
 

 

Utilizzo dei cookies

Trasparenza / Privacy

D.LGS. 231/2001

Reclami

ABF

Guida all'arbitrato finanziario

 

Linkedin

Twitter

Facebook

 
 

 
Aderiamo a: Con il sostegno di:

FONDO DI GARANZIA
per le PMI del Ministero dello Sviluppo Economico (Legge 662/96)

 
Garanzia Fidi Società Cooperativa per Azioni @2010 - GA.FI. S.c.p.a.
Sede Legale: Napoli – 80132 - Galleria Umberto I, 8                  Cod.Fis.: 80005110616                  P.IVA: 03152380618

 
N° REA: NA – 764310                  Albo Società Coop.: n° A144454                   Intermediario Finanziario Vigilato Art. 106 D.Lgs. 385/93: cod. 19559